Livorno, borse di studio per gli atleti

18 Novembre 2022

L’iniziativa della Libertas Unicusano Livorno

 

Valorizzare e incentivare il binomio studio-sport, valore fondante dell’atletica italiana e di tutta la società sportiva. È con questo fine che l’Atletica Libertas Unicusano Livorno ha assegnato sei borse di studio ai suoi atleti-studenti, premiati oggi pomeriggio nella Sala delle Cerimonie del Comune di Livorno alla presenza del presidente della FIDAL Stefano Mei, che ha incoraggiato tutti gli atleti a continuare con convinzione il loro impegno sui due fronti. Presenti il sindaco Luca Salvetti, il prefetto Paolo D’Attilio, la rappresentante del MIUR Luigina Fabiani e il delegato CONI della provincia di Livorno e presidente della Libertas Unicusano Giovanni Giannone. Le borse di studio sono intitolate a tre atleti della società livornese scomparsi prematuramente: Andrea Matteucci, Leonardo Trainni e Dario Pistolozzi.

La società, con il sostegno dell’Università Niccolò Cusano, ha premiato con le borse intitolate ad Andrea Matteucci la ragazza Carlotta Masoni e il cadetto Edoardo Gori. Le borse intitolate a Leonardo Trainni sono state assegnate alla marciatrice azzurrina a Muscat, Sofia Fiorini e all’ostacolista Valentina Bianchini, mentre le borse di studio Dario Pistolozzi sono andate al multiplista terzo agli Assoluti Alessandro Sion e alla siepista Erica Sorrentino, che sono riusciti ad affiancare gli studi universitari all’attività agonistica di alto livello.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate